RAPPORTO SOMMARIO DELLA CUSTODIA DI TERRA SANTA
su progetti e opere realizzati con la colletta 2019/2020


 

La Custodia di Terra Santa da secoli si impegna nella conservazione e la rivitalizzazione dei luoghi santi del cristianesimo nella Terra di Gesù e in tutto il Medio Oriente. Tra i vari obiettivi della missione francescana, si ricordano il sostegno e lo sviluppo della minoranza cristiana che vi abita, la conservazione e valorizzazione di aree archeologiche e santuari, l’intervento nei casi di emergenza, la liturgia nei luoghi di culto, le opere aposto-liche e l’assistenza ai pellegrini. Anche per il biennio 2019/2020, la presenza francescana in Terra Santa, si è manifestata attraverso la progettazione, programmazione e l’esecuzione dei seguenti progetti e opere:

I. Opere rivolte ai pellegrini

II. Opere rivolte a favore della comunità locale

III. Altre opere – Giordania, Libano, Siria e Rodi Cos

IV. Stipendi ordinari della Custodia

Le opere elencate sono state realizzate grazie a vari tipi di contributi economici, in primo luogo la Colletta del Venerdì Santo, poi le attività di fund raising di Franciscan Foundation for the Holy Land (FFHL) e Associazione pro Terra Sancta (ATS), ma anche di altri donatori privati e istituzionali, così come dagli introiti delle attività svolte.

Al momento in cui questa relazione viene redatta (gennaio 2021), qui a Gerusalemme come nel resto del mondo, il Covid-19 sta affliggendo fasce sempre più ampie di popolazione, con gravi ripercussioni sui sistemi sanitari, economici e anche sulla società e sulla vita della Chiesa. Noi ci troviamo ormai senza pellegrini dalla fine del febbraio 2020, e questo significa gravi difficoltà economiche per le comunità cristiane locali, per le famiglie dei nostri cristiani e anche per la Custodia. La colletta pro Terra Sancta è stata posticipata al 13 set-tembre, su richiesta della stessa Congregazione e grazie alla benevolenza del Santo Padre, non siamo però an-cora in grado di quantificare quale esito abbia avuto e quando saranno disponibili le sue risorse. Nel frattem-po, cerchiamo di continuare la missione che ci è stata affidata sapendo che la Divina Provvidenza che qui ci ha voluti continuerà a prendersi cura di noi. Molte delle opere elencate hanno perciò sono procedute a rilento e risultano “in fase di progettazione” ed è stata data priorità a interventi che avevano un risvolto e una ricaduta sociale.

Opere rivolte ai pellegrini

Completati i lavori di rifacimento della copertura della chiesa di San Giovanni Battista che compren-dono il consolidamento delle volte in pietra.
In corso i lavori di restauro della sacrestia e dei locali adiacenti che soffrono di seri problemi di umi-dità.
In fase di progettazione il rifacimento delle altre coperture del convento.
In fase di progettazione i lavori di restauro della chiesa ove previsti scavi archeologici.
In fase di progettazione la messa in sicurezza dell’impianto elettrico dell’intero complesso che com-prende convento, chiesa, seminario e accoglienza dei pellegrini.
In corso di progettazione gli interventi per la regimentazione delle acque meteoriche nell’area circo-stante il convento.
Completati i lavori di realizzazione di un nuovo ingresso al convento indipendente dal santuario.
Completato un muro di contenimento crollato a causa delle piogge dell’inverno 2019-2020.
In corso di progettazione gli interventi per la conservazione e lo sviluppo del sito, un ampio interven-to che comprenderà nuove cappelle esterne per le celebrazioni, la riqualificazione della grotta, nuovi servizi igienici e infrastrutture.
In fase di completamento la progettazione esecutiva per la realizzazione di nuovi servizi igienici con alcuni locali accessori che comprenderanno un piccolo souvenir shop, uno spazio di ristoro e una sala multifunzionale per piccole conferenze.
In fase di completamento il restauro e valorizzazione dei resti bizantini e medievali del convento di Betania attraverso: recupero delle aree degradate; formazione e impiego di 10 giovani palestinesi al re-stauro; sostegno alle attività imprenditoriali della locale associazione femminile; progetto didattico con le scuole primarie per la conoscenza dei siti religiosi e archeologici locali (sostenuto da ATS).
Collaborazione con le altre comunità ecclesiali presenti e l’Autonomia Nazionale Palestinese per il re-stauro della basilica della Natività ormai in fase di completamento.
Completata la realizzazione delle nuove panche per il presbiterio di Santa Caterina.
Completato il rifacimento della facciata del convento.
In fase di studio la soluzione dei problemi di umidità di cui soffre il convento delle suore ove presenti nel sottosuolo antiche cisterne per la raccolta delle acque meteoriche e locali non accessibili.
In fase di conclusione la progettazione dei nuovi cartelli esplicativi e di segnaletica del santuario.
In corso interventi di manutenzione straordinaria per la conservazione delle strutture del convento e dell’ex-seminario.
Ingrandimento in un’aula scolastica.
Terminati gli scavi archeologici che hanno messo in luce un bagno rituale del I secolo, una chiesetta bizantina del V secolo con iscrizione lapidea, il perimetro del monastero-ospizio medievale e vari re-perti lapidei.
In corso le rifiniture del tunnel e ascensori per i gruppi di pellegrini per collegare tramite percorso pe-donale l’area della basilica e la Valle del Cedron.
In corso i lavori per la realizzazione del centro servizi per i pellegrini nella Valle del Cedron.
In corso di progettazione il nuovo sistema di illuminazione dell’esterno della basilica, promosso dalla Municipalità di Gerusalemme.
In corso la progettazione di 3 cappelle esterne per le celebrazioni nel giardino del convento dell’Agonia.
Completati i lavori di consolidamento strutturale della roccia della grotta dell’Invenzione della Santa Croce a seguito di indagini strumentali e analisi approfondite.
Completata la sostituzione dell’ascensore del convento.
In fase di progettazione il restauro del pavimento della Basilica e delle relative infrastrutture, in accor-do con Greci e Armeni ed in collaborazione con l’Università La Sapienza (Roma) e il Centro di Re-stauri di Venaria (TO).
In corso di progettazione la ristrutturazione completa del secondo piano del convento con la realizza-zione di un ulteriore piano, per potenziare il numero di frati presenti nella comunità e migliorare le condizioni di vita dei frati, sanificando gli ambienti e adeguandoli agli attuali standard di illuminazio-ne e ventilazione, e igienici .
Completati gli interventi di manutenzione straordinaria per la sistemazione degli spazi del centro par-rocchiale.
Proseguimento nella realizzazione di cinque sale didattiche multimediali per i pellegrini dedicata alla conoscenza del Santo Sepolcro.
Completato il rinnovo degli uffici degli editor.
In fase di progettazione il rinnovo degli uffici dei giornalisti.

Infermeria

Sostituito l’ascensore/porta lettighe per gli ammalati.
In fase di progettazione un nuovo impianto di climatizzazione ed acqua calda sanitaria.

Uffici

Completata la ristrutturazione dei locali per lo spostamento del Souvenir Shop in vista della realizza-zione del futuro museo.

Convento

Completato il rinnovo delle cucine del convento.
In fase di completamento gli interventi di manutenzione straordinaria delle coperture.
Completato il rinnovo del piano terra del convento delle suore.
Completato il rinnovo del sistema di videosorveglianza.
In corso il ripristino delle condizioni di sicurezza della cappella per il degrado dovuto ad infiltrazioni di acqua dal tetto.
In corso la valutazione dello stato di sicurezza statica e sismica dell’intero edificio.
Completato il nuovo ufficio IT comunicazione presso il Terra Sancta College.
Completati i lavori di messa in sicurezza dell’impianto elettrico.
In corso la manutenzione straordinaria di una porzione dell’edificio con 6 camere.
In corso la realizzazione di un master plan degli interventi per il miglioramento dell’accoglienza di pellegrini e visitatori nel santuario.
In corso i lavori di restauro di un piccolo edificio adiacente al convento che sarà utilizzato come sa-crestia per la cappella esterna di prossima realizzazione.
In fase di completamento gli interventi di consolidamento strutturale dei locali che completeranno l’area museale presso il santuario della Flagellazione.
In corso di realizzazione un moderno centro museale per la valorizzazione del patrimonio artistico, archeologico e culturale francescano. Nell’area di circa 2500 m2 saranno compresi:
– Museo archeologico: I luoghi della Bibbia in Palestina (Convento della Flagellazione) (Terza fase);
– Museo storico: La Custodia Francescana di Terra Santa (Convento San Salvatore).
Riparazione di alcuni tetti per infiltrazione di acqua.
Realizzazione di un’area cimiteriale per la sepoltura dei frati giordani morti per Covid-19.
Completata la ristrutturazione totale di una cappella esterna per i pellegrini.
In corso di progettazione gli interventi generali per la conservazione del sito con creazione di un par-cheggio interno al monastero, della strada di collegamento del parcheggio esterno con quello interno con marciapiede per disabili e dei servizi per i pellegrini.
In corso di realizzazione gli interventi di consolidamento strutturale e di restauro delle torri campana-rie.
In corso di progettazione gli interventi per la riapertura e lo sviluppo del sito.
Lavori di restauro e manutenzione per la conservazione della Grotta sacra.
In fase di progettazione la ristrutturazione di un intero piano del convento con adeguamento dell’impianto elettrico, di climatizzazione e di acqua calda sanitaria, con adozione di sistemi moderni a basso consumo.

NB: Nella realizzazione delle opere, pur comportando un fattore di complicazione per via dei permessi da richiedere e dei vari lockdown, è stato privilegiato l’impiego di manodopera proveniente dalla West Bank per dare lavoro a cristiani di un territorio che non beneficia né di welfare né di ammortizzatori sociali.

OPERE RIVOLTE A FAVORE DELLA COMUNITÀ LOCALE

Betlemme: Casa del fanciullo; Casa per 27 bambini di cui 10 interni in difficoltà sociale.
Finanziamento di 490 borse di studio universitario (227 dalla Custodia + 336 dalla FFHL) per la du-rata di 4 anni, distribuite nelle diverse università (Betlemme, Università ebraica, Bir Zeit, Amman).
Ausili per la messa in sicurezza delle attività di 10 piccole attività artigiane.
Proseguono a Betlemme i progetti a sostegno del consultorio familiare parrocchiale; il progetto rivolto a più di 20 ragazzi (età 6-12), provenienti da famiglie in difficoltà; assistenza medica per le famiglie in gravi difficoltà economiche (ATS); ristrutturazione delle case appartenenti alle famiglie più bisognose (sostenuto da FFHL).
A Betlemme sono stati inviati in più occasioni aiuti economici supplementari per venire incontro ai costi sanitari delle famiglie e per generi di prima necessità.

Scuole:

Amman:
Creazione di una piattaforma Terra Santa School, per la Didattica a Distanza, Online.
 Ammodernamento del computer Lab per le classi 1-3 elementari.
Nuovi 370 dischi per gli allievi delle classi 1-4 elementari.
Copertura dei campi di gioco della scuola con prato verde e materiale sintetico.
Copertura dei tetti del convento e della palestra per isolamento dagli agenti atmosferici.
Copertura con asfalto del parcheggio degli autobus della scuola.
Termine dei lavori di ristrutturazione del Peace building del 1976.
In corso I lavori di ristrutturazione del piccolo seminario, ossia casa di san Francesco, adiacente al col-legio.

Betlemme:
In corso la sistemazione dell’aula polivalente Millenium.

Cana:
In corso di realizzazione le opere per la costruzione di una nuova scuola (terminate le opere struttura-li). Il complesso comprenderà anche il centro parrocchiale e un parcheggio coperto per un’area di 5.000m2.

Gerico:
Conclusione dell’Istallazione di lavagne luminose nelle aule scolastiche.

Gerusalemme – Saint Joseph School (Giaffa Gate):
Completati i lavori di manutenzione straordinaria di alcune aule della scuola.

Gerusalemme – Terra Sancta School (Damascus Gate):
In corso di realizzazione nuovi locali per strutture sportive al di sotto dell’ampio cortile della scuola, che ospiteranno una piscina, una palestra e campi da gioco sulla copertura dell’edificio. Questi locali saranno anche ad uso dei giovani della Città Vecchia.
Completato il rinnovo dei locali della scuola.

Gerusalemme – Scuola Hellen Keller – Beth Hanina:
In fase di completamento la ristrutturazione della scuola elementare dopo l’apertura della scuola ma-terna due anni fa (80 alluni).

Gerusalemme – Scuola Hellen Keller (scuola per mal vedenti):
In fase di completamento la ristrutturazione della scuola in seguito alla sua recente acquisizione.

Giaffa:
In fase di progettazione gli interventi di consolidamento strutturale e adeguamento sismico di una por-zione di edificio che accoglie 6 aule della scuola elementare.

Appartamenti per i bisognosi e le giovani coppie:

Gerusalemme:
Città Vecchia. Continua il lavoro di ristrutturazione delle case della Città Vecchia con lo scopo di mi-gliorare le condizioni di vita dei residenti: ristrutturazione completa di 5 abitazioni; ristrutturazione parziale di 4 abitazioni; ristrutturazione degli esterni (facciate, coperture, ecc) di 6 edifici.
Dar al Consul renovation project. In corso dal 2013 la ristrutturazione del complesso residenziale nel-la Città Vecchia, con 42 appartamenti e un piano terra in disuso. L’area del progetto è di circa 2500m2:
– Classe A ristrutturazione con interventi maggiori per 16 abitazioni (in corso di cui 7 comple-tati);
– Classe B ristrutturazione con interventi medi per 16 abitazioni (in corso di cui 16 completati);
– Classe C ristrutturazione con interventi minori per 10 abitazioni (in corso di cui 10 completa-ti);
– ristrutturazione esterni di 6 edifici (in corso di cui 4 completati).
Dar el Kbire: in corso la procedura per l’ottenimento dei permessi per l’ampliamento dell’edificio di 300-400m2 e la progettazione dell’intervento migliorativo sulle 19 abitazioni esistenti e degli esterni (facciate, coperture, ecc.). L’area totale interessata dal progetto è di circa 2500m2.
Tumian Palace: in corso la progettazione e la procedura per l’ottenimento dei permessi per l’ampliamento dell’edificio con la realizzazione di 3 piani aggiuntivi e 800m2 ad uso residenziale e re-ligioso.
Abu Geries: in corso la progettazione e la procedura per l’ottenimento dei permessi per l’ampliamento dell’edificio con la realizzazione di 750m2 destinati a uffici, ristorazione e negozi.
Pisgat Zeev housing project: in corso la progettazione e la procedura per l’ottenimento dei permessi per la costruzione del nuovo complesso residenziale con 70-80 unità abitative e 300m2 per uso com-merciale.

Nazareth:
Karm el Sacheb housing Project: in corso la progettazione e la procedura per l’ottenimento dei per-messi per la realizzazione di un complesso residenziale (chiesa, locali per uso sociale, 80 appartamenti per giovani famiglie)

Altre opere culturali:

Studium Biblicum Franciscanum. Ogni anno la Custodia di Terra Santa sostiene economicamente la Facoltà di Scienze Bibliche e di Archeologia dello Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme. Offerte circa 30 borse di studio a studenti provenienti da diverse diocesi povere, per tutta la durata degli studi.
Christian Media Center. I servizi offerti comprendono: Website, completamente rinnovato, semplifi-cato nell’uso ed ora mobile friendly; Terra Santa News notiziario settimanale che racconta fede, storia, attualità della Terra Santa; trasmesso da circa 35 emittenti nel mondo in 8 lingue (da quest’anno anche in cinese); documentari su temi sociali e religiosi, in diverse lingue; diretta di celebrazioni liturgiche ed eventi.
Istituto di Musica Magnificat. Affiliato al Conservatorio di Vicenza il Magnificat promuove attività di ricerca e manifestazioni culturali a livello locale e internazionale. Accoglie più di 250 studenti cristia-ni, musulmani e ebrei, guidati da un 30 professori anche essi ebrei, cristiani e musulmani.
Formazione di 54 studenti in scienze bibliche presso lo Studium Biblicum Franciscanum provenienti da varie parte del mondo ai quali la Custodia garantisce vitto e alloggio. Essi saranno destinati all’insegnamento della Sacra Scrittura in vari paesi del mondo.
Accoglienza nel Seminario Francescano Internazionale di San Salvatore a Gerusalemme e nel Semina-rio di Ain Karem e formazione teologica presso lo Studium Theologicum Jerosolymitanum di più di 30 giovani provenienti dalle varie Province dell’Ordine dei Frati Minori.
Formazione di 83 giovani in formazione nella Custodia (dall’aspirandato agli studi specialistici).

ALTRE OPERE

È continuato e si è intensificato in Siria, Giordania e Libano l’aiuto alla popolazione siriana ed irachena, cri-stiani ma non solo, che vive una situazione di estrema necessità, attraverso la presenza dei Frati della Custodia di Terra Santa con la collaborazione soprattutto di ATS per il fundraising.
Accoglienza e sostegno temporaneo per 14 famiglie irachene a Deir Mimas e oltre 47 nella zona di Harissa e Jounieh.
Aiuto scolastico per 28 bambini iracheni e giovani iracheni a Deir Mimas, oltre 35 nella zona di Ha-rissa e quasi 65 a Jounieh. Aiuto a giovani siriani a Jounieh e Beirut in numero di 40.
Dopo l’esplosione del 4 agosto a Beirut:
– 731 famiglie sono state aiutate con pacchi alimentari e materiale igienico. 68 a Tripoli e tutti gli altri a Beirut. Come media al mese 145 famiglie;
– 14 case distrutte sono state ristrutturate;
– circa 20 famiglie aiutate per pagare affitto o per arredamento;
– 50 famiglie per medicinali;
– 20 studenti aiutati per pagare rate per l’università.

Aiuti attraverso le parrocchie di Aleppo, Damasco, Knayeh, Yakoubieh e Latakieh

Centro di emergenza di Aleppo presso la parrocchia:
– distribuzione (mensile-ogni due mesi) del pacco alimentare per le famiglie latine (50 € ognuno);
– assistenza sanitaria di emergenza (per una spesa mensile di 30 mila $), di visite mediche, analisi e medicine, interventi chirurgici, per i parrocchiani.
A causa del COVID quest’anno, effettuiamo l’intervento di assistenza completa per tutto il necessario, fra cui: visite mediche, esami di sangue, di radiografia e di PCR, medicine all’ammalato, vitamine a tutti i membri suoi con delle analisi e visite mediche, servizio di portare le bombole di ossigeno alle case, pagamento del ricovero in ospedale, pagamento del servizio della cura intensiva quando è neces-sario:
– partecipazione alle spese degli interventi chirurgici di cristiani di tutte le comunità cristiane, in collaborazione con le loro Chiese;
– assistenza sanitaria per la gravidanza, il parto, e l’assistenza post-parto sia alla madre sia al figlio;
– cura dei casi di sterilità per le nuove famiglie cristiane di tutte le Chiese;
– cura per i bambini e la loro crescita sotto tutti i punti di vista:
 ¬ bisogni primari di latte, pannolini ai bambini della parrocchia, con un sussidio mensile per ogni bambino;
 ¬ centro di cura post-traumatico da guerra per bambini e ragazzi, cristiani e musulmani;
 ¬ distribuzioni di vestiti, due volte all’anno a più di 1.000 bambini;
 ¬ sostegno economico di centri di catechismo e di oratori estivi nelle parrocchie più povere;
 ¬ oratorio estivo per più di 800 bambini, adozione materiale, logistica e di contenuto a 6 ora-tori estivi di cinque parrocchie;
 ¬ progetto di “dopo scuola” a favore di 50 bambini con difficoltà di apprendimento;
 ¬ corso di inglese e francese, di vari livelli nella città a 65 bambini, bravi nello studio;
 ¬ sostegno economico dei bambini con doti particolari per la musica, il canto e il suonare sul pianoforte;
 ¬ sostegno scolastico (somma consegnata ogni mese) agli studenti di scuole e di università, per gli studenti latini.
Riparazione / ricostruzione di case danneggiate (di tre diversi livelli di danni): progetto in corso dal 2016 con 2000 case ricostruite fino ad oggi a favore di tutti i cristiani di tutte le Chiese.
Aiuto ad avviare piccole imprese e attività lavorative (1700 persone), a favore di tutti i cristiani di tut-te le Chiese.
Progetto per accogliere 200 soldati cristiani congedati dopo 10 anni di servizio militare obbligatorio: aiuto attraverso il creare opportunità di lavoro per ognuno di loro.
Partecipazione al pagamento del risarcimento per esentare i giovani di tutte le Chiese scappati dal Pae-se per evitare il servizio militare obbligatorio.
Progetto regalo di nozze, a favore dei fidanzati cristiani, di tutte le Chiese, che include: pagamento dell’affitto di casa di un anno, e/o acquisto degli elettrodomestici, e/o l’arredamento di una o due stan-ze, e/o la riparazione casa.
Progetto di affitti, a prezzi simbolici, di case (15 affittate su 22), acquistate o donate, in questi anni della guerra, alle coppie di neo-sposati e alle famiglie povere.
Progetto di sostegno alle famiglie dei sacerdoti e dei loro famigliari poveri, per tutte le Chiese cattoli-che e orientali.
Progetti di sostegno ai sacerdoti armeno-ortodossi, con una paga mensile e assistenza sanitario nel caso di bisogno.
 Aiuto famiglie e giovani poveri.
Medicine e interventi medici.
Bambini neonati e studenti aiuto allo studio.
Ristrutturazione spazi interni parrocchia Bab Touma, per attività coi giovani.
Ristrutturazione di un ambiente e adattamento a biblioteca per il vantaggio della parrocchia e degli studenti.
Aiuti accoglienza e sostegno ammalati.
Educazione, aiuto all’asilo bambini a Tabbaleh.
Centro per il trattamento post traumatico da guerra per bambini e ragazzi.
Distribuzione mensile di pacco alimentare a circa 300 famiglie.
Centro per il trattamento post traumatico da guerra per bambini e ragazzi.
Aiuti a rifugiati nei 3 villaggi di Knayeh, Jacoubieh e Sjdeideh.
Aiuti in generi alimentari e di prima assistenza per i rifugiati che transitano per il centro di accoglienza temporanea di Rodi e quello di Kos.
Rodi: distribuzione ebdomadaria di 500 pacchi alimentari e sanitari per i poveri greci e rifugiati.
Inizio della riparazione del Centro pastorale di Kos dopo il terremoto.
A causa della crisi economica in Grecia dal 2008, la Custodia:
– aiuta con sostengo psicologico i malati di cancro;
– offre lezione gratuite di inglese, greco e italiano per la popolazione locale;
– offre borse di studio per i giovani della parrocchia.

STIPENDI ORDINARI DELLA CUSTODIA DI TERRA SANTA

Stipendi mensili di circa 1.020 impiegati in Israele e Palestina divisi tra 15 scuole (60 % del numero totale degli impiegati), 4 Case Nove per pellegrini (20 % del numero degli impiegati), 80 santuari, 25 parrocchie e tante attività varie.
Durante la pandemia del COVID i dipendenti con residenza in Israele hanno potuto beneficiare di una forma di cassa integrazione (halat) che lo Stato paga loro e corrisponde al 70% dello stipendio. In di-versi momenti dell’anno il Governo ha chiesto di ridurre il personale fino al 30%, ma grazie a questa forma di welfare i residenti in Israele hanno potuto continuare a vivere senza troppi problemi. I lavo-ratori dello Stato di Palestina invece erano totalmente privi di welfare. Per questo la Custodia ha scelto di continuare a pagare la metà dello stipendio degli impiegati dei territori palestinesi rimasti a casa e ovviamente il 100% di quelli che potevano venire al lavoro, ha cercato anche di far lavorare nei con-venti e nelle opere di restauro soprattutto cristiani palestinesi per garantire un sostentamento alle loro famiglie. Questa scelta grava ovviamente sull’economia della Custodia in un tempo in cui non ci sono introiti dai santuari per l’assoluta mancanza di pellegrini da fine febbraio 2020.

Condividi
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Le nostre riviste

Terrasanta 3/2021
Maggio-Giugno 2021

Il sommario dei temi toccati nel numero di maggio-giugno 2021 di Terrasanta su carta. Il dossier nelle 16 pagine centrali è dedicato a sant'Antonio di Padova, il santo francescano amatissimo tra i cattolici di tutto il mondo. Buona lettura!

Terrasanta 3/2021
Terrasanta 2/2021
Terrasanta 1/2021
Terrasanta 6/2020
Terrasanta 5/2020

Eco di Terrasanta 3/2021
Maggio-Giugno 2021

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un'offerta o fanno una donazione a favore delle opere della Custodia di Terra Santa.

Eco di Terrasanta 3/2021
Eco di Terrasanta 2/2021
Eco di Terrasanta 1/2021
Eco di Terrasanta 6/2020
Eco di Terrasanta 5/2020

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere aggiornamenti
sulle attività della Chiesa di Terra Santa

ISCRIVITI